Fattore Tempo

FATTORE TEMPO

Firad attribuisce la dovuta importanza alle fasi del trattamento termico della propria componentistica. Com’é risaputo questo consiste in un ciclo termico di riscaldamento (effettuato a temperature e condizioni specifiche) al quale fanno seguito raffreddamenti, più o meno lenti. Questo processo rende possibile una ristrutturazione del metallo o della lega in questione, andando così a migliorarne le caratteristiche meccaniche e/o la versatilità a livello tecnologico. Attraverso un’approfondita conoscenza dei diagrammi di stato, e dei punti di equilibrio dei materiali esaminati, si riescono a cogliere le variazioni necessarie al fine di raggiungere un determinato risultato. A giocare un ruolo di fondamentale importanza nell’ambito di questo processo é certamente la cura per i tempi. Essa infatti influisce parallelamente sulle temperature di transizione, sulla natura del risultato strutturale e sulla possibilità di ottenere prodotti metastabili, ovvero in grado di permanere in uno stato di equilibrio fintanto che una forma di energia non turba tale condizione. I trattamenti termici si suddividono in due macro categorie: con e senza transizioni di fase. Un metallo od una lega possono essere sottoposti a normalizzazione, ricottura, tempra, rinvenimento, distensione, bonifica e solubilizzazione. E per ognuno di questi processi ne esistono diverse varianti.